News

Se è vero che lo sport nazionale è la critica, è anche vero che uno degli argomenti più gettonati nel mondo del turismo è Trip Advisor. Parlare ancora di Trip Advisor come azienda mi sembra, pertanto, superfluo e noioso, ci sono molti articoli interessanti scritti da persone autorevoli del settore (troverai i link al termine). Mi piacerebbe invece capire perchè tutti gli operatori turistici, pur contestandolo, continuano ad esporre certificati di eccellenza e quant'altro richiama il famoso portale alle vetrine, nelle bacheche, sui menu, sui siti aziendali e perfino sui biglietti da visita. L'importanza del rating di Trip Advisor è probabilmente più ricercata dagli operatori che dagli utenti che ne usufruiscono,

Leggi tutto...

Settembre, chiudono le strutture, si fanno bilanci e si cominciano  a chiudere  contratti per la prossima stagione alla ricerca  dei russi. “I RUSSI”. Ma quanti sono questi russi? Occupano quasi tutte le strutture calabresi?  Hanno grandi possibilità di spesa?  

Nulla di tutto questo,  sono pochi, molto pochi.

Dal 29 maggio al 28 agosto su Lamezia sono atterrati 14 voli portando complessivamente 1.309 turisti russi.
Ora, non servono 22 anni di esperienza nella commercializzazione turistica attiva per fare due conti:  14 rotazioni settimanali (… e nemmeno in bassa stagione) per 1.309  turisti significano 93 turisti e mezzo ogni settimana.

Leggi tutto...

Ottimizzati per smartphone e tablet
earth-day-2015-5638584300208128.3-hp Il giorno del giudizio. L’apocalisse mobile. Il Mobilegeddon, come è già stato ribattezzato in Rete. Domani, martedì 21 aprile, Google aggiornerà in tutto il mondo il suo algoritmo di ricerca su mobile dando la priorità ai siti ottimizzati per smartphone e tablet. Questo vuol dire che un portale ben indicizzato e tradizionalmente posizionato in testa ai risultati potrebbe scivolare di numerose posizioni nelle ricerche se non risulta facilmente fruibile su piccoli schermi. Si tratta di una novità non da poco per tutte le realtà che si affidano a Google per attirare visitatori e, soprattutto, potenziali acquirenti di prodotti e servizi venduti online. Da parte sua il colosso californiano altro non sta facendo che adeguarsi alla crescita del traffico mobile, pari circa al 60% del totale.

Leggi tutto...

Immagine1Il giorno 02/06/2015 è scaduto il termine per mettere a norma il proprio sito web, in merito alla ormai ben nota “Cookie Law”, che obbliga tutti i proprietari di siti web (blog e portali inclusi) ad inserire nelle pagine web uno script che si attivi automaticamente ad ogni visita degli utenti e che includa la possibilità di far accettare o negare agli utenti l'invio dei cookies.
 
Anche se il proprio sito non invia direttamente i cookie, è sufficiente che utilizzi un qualsiasi sistema di profilazione degli utenti come ad esempio il famoso sistema di statistiche “Google Analytics” per essere considerati “fuorilegge” qualora non venga pubblicato un avviso chiaro e ben leggibile nelle pagine web.
 
Come riporta l'art art. 122, comma 1, del Codice: “l'archiviazione delle informazioni nell'apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l'accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l'utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all'articolo 13, comma 3".

Leggi tutto...
dudu